La privacy online

Stacks Image 378
Il concetto di privacy sta subendo un cambiamento radicale con la diffusione dell’accesso ad Internet e ai social network. Quello che un tempo era considerato privato, oggi viene spesso reso volontariamente pubblico: foto, contatti, attività svolte, legami interpersonali, gusti e preferenze.

I rischi emergono quando il privato diventa pubblico non per scelta, ma perché sfugge al controllo. Data la grande facilità con cui oggi si pubblicano e diffondono informazioni in Rete, perdere il controllo delle proprie informazioni personali è diventato assai facile.
Ultime notizie su questo argomento dal blog di mediaeducation.eu
Schede in primo piano
Stacks Image 411
In un grande calderone pensato per far circolare le informazioni, è difficile porre dei limiti e dei confini. Quelle che un tempo consideravamo informazioni private, oggi sfuggono al nostro controllo.
Stacks Image 419
Il phishing è un modo fraudolento di indurci a fornire dati personali e importanti, come password e numeri di accesso a conti online.
Social Network: attenzione agli effetti collaterali
Stacks Image 5043
Il Garante della Privacy ha preparato un Vademecum in PDF, scaricabile gratuitamente, “sia per persone alle prime armi, sia per utenti più esperti, pensato per aiutare chi intende entrare in un social network o chi ne fa già parte a usare in modo consapevole uno strumento così nuovo.”

Paolo Attivissimo offre gratuitamente un manuale di autodifesa che descrive tutte le principali precauzioni da prendere nell’uso dei social network in generale, e di Facebook e Twitter in particolare.
Stacks Image 5047
Link sponsorizzati
Stacks Image 11806